Le pubblicazioni

Titolo: I primi tumultuosi anni del Lido di Venezia
Autore: Pietro Lando
Prezzo: 15,00€
Genere: Fotografia
I primi tumultuosi anni del Lido di Venezia
Pietro Lando
Editore: Casa Editrice el squero
Pagine: 136
Formato: 17x24

Ma è Venezia il Lido? Certo ne è una appendice straordinaria. Qui –in bicicletta, in barca, in macchina, a piedi – ci si muove fra canneti, alberoni, orti, dune disegnate e modificate dal vento, persino due boschi; e forti, polveriere, telemetri, bunker che hanno attraversato i tempi e le guerre, reali o solo attese, alla Buzzati. Il tutto in una lingua sabbiosa di 11 chilometri, larga poche centinaia di metri, fra mare e laguna, gli spazi aperti dell’Adriatico e l’arcipelago interno delle isole. Spazio dell’avventura alle porte di casa, il Lido è stato anche lo spazio dell’impresa, del capitalismo alberghiero e del turismo mondializzato, con i suoi inventori e personaggi: Fisola, Spada, Volpi, e una mano di architetti, ingegneri, impresari che in pochi decenni tra fine ‘800 e primo anteguerra hanno disseminato l’isola di edifici moreschi e ville liberty, con una nomenclatura viaria ancora intenta a sognare l’impero mediterraneo della Serenissima. Specialista del volo - Le ali di Venezia - Pietro Lando allarga questa volta lo sguardo da S. Nicolò alle spiagge e ai viali, e ai tempi e modi della fase di decollo del Lido: dal cimitero degli Ebrei, dalle cavalcate solitarie di Byron e dalle meditazioni di Goethe all’Excelsior e alle Quattro Fontane, come fu?

Mario Isnenghi

Is the Lido actually still Venice? It is, without doubt, an extraordinary appendix of the city. Here - by bicycle, by boat, by car, on foot - one moves among reeds, trees, vegetable gardens, dunes formed and changed by the winds, there are even two woods; and forts, armorys, rangefinders, bunkers, which have survived through the ages and its wars, real ones or just expected ones, as Buzzati would say. All of these crammed in a 11-kilometer strip of land, a few hundred meters wide, between the sea and the lagoon, the open spaces of the Adriatic Sea and the internal archipelago of the Venetian islands. Like a land of adventures on one’s doorstep, the Lido was also a land of opportunity for business, hotel capitalism and global tourism, with its inventors and famous characters: Fisola, Spada, Volpi, as well as a handful of architects, engineers, entrepreneurs who, in just a few decades between the end of the 19th century and the first pre-war period, covered the island with Moorish-style buildings and Art Nouveau-style villas, with road names still dreamily reminiscent of the Mediterranean empire of the Serenissima. The author and historian Pietro Lando moves his gaze from S. Nicolò to the beaches and avenues of the Lido, narrating the characteristics and highlights of the rise of the Lido: from becoming the site of the Jewish cemetery, of Byron's solitary rides and of Goethe's meditations, to that of the Excelsior and Four Fountains Hotel. (an English version is currently in printing)


Altri volumi dello stesso genere

Acquista subito nei primi giorni di ottobre a casa tua Venezia EL TEATRO DE SANMARCO Stefano Gersich

  • Fotografia
  • Data pubblicazione: 2021
  • Pagine: 128
Dettagli

OLTRE LA LAGUNA Viaggio nell'Oasi felina di Venezia Sabrina Boem

  • Fotografia
  • Data pubblicazione: 2021
  • Pagine: 96
Dettagli

Vinegia Renato Pestriniero

  • Fotografia
  • Data pubblicazione: 2018
  • Pagine: 256
Dettagli
Scopri gli altri volumi di questo genere
Pubblica con noi
Riusciamo a pubblicare mediamente una dozzina di nuovi libri all’anno, insieme ad autori con cui abbiamo un rapporto consolidato ed altri che conosciamo grazie al passaparola. Il numero di pubblicazioni annuali raggiunto è adeguato per poter aver cura dei libri. Il nostro obiettivo non è stamparli, ma, insieme all’autore, valorizzarli.
scopri di più