Le pubblicazioni

Titolo: La fiaba di una città industriale
Autore: Italo Sbrogiò
Prezzo: 14,00€
Genere: Fonti Storiche e Autobiografie
La fiaba di una città industriale
Italo Sbrogiò
Editore: Casa Editrice el squero
Pagine: 208
Formato: 17x24

Italo Sbrogiò, classe 1934, inizia a lavorare con regolarità alla Sacaim di Marghera, Venezia, il 1 aprile del 1950. Dal 21 marzo del 1952 al 22 giugno del 1955, sempre sotto Sacaim lavora in Sice-Edison e dal 23 giugno di quell’anno viene assunto direttamente dalla industria chimica stessa. Per circa quarant’anni, Italo lavora come dipendente al Petrolchimico di Porto Marghera, prima in Sice-Edison e poi in Montedison, fino al pensionamento nel settembre del 1989, occupandosi in seguito del controllo di qualità quale consulente per la stessa struttura produttiva.

Nel 1925, dopo l'inaugurazione del primo troncone del canale Ovest di Porto Marghera, alla presenza del conte Volpi diventato ministro delle Finanze di Mussolini, i giornali scrissero:  «Un giorno la storia di Porto Marghera sarà raccontata come "la fiaba di una città industriale"».

La sua preziosa ricostruzione storica messa in campo dal punto di vista operaio, inizia quando le rovine della Seconda guerra mondiale sono un ricordo e termina quando lo smantellamento del Petrolchimico è in fase avanzata. L’espansione dell’industria chimica nell’area di Marghera, come altrove, appare negli anni Cinquanta una sorta di meraviglia della tecnica e delle magnifiche sorti progressiste di cui l’Italia ha un estremo bisogno. L’invisibilità della produzione chimica non impedisce però agli operai di comprendere, piuttosto in fretta, la nocività occultata. Si tratta di una forza lavoro che proviene in larga parte dalle aree rurali, abituata a piegare la schiena nelle campagne davanti al paròn e tutt’al più a ricavare un misero reddito da piccoli appezzamenti di terra. Entrati nella grande fabbrica, questi operai trovano un lavoro apparentemente meno faticoso, ma che li consuma attraverso la standardizzazione delle loro giornate e la gravosità di mansioni che si ripercuotono sulla loro salute.


Altri volumi dello stesso genere

A Venezia l'isola di Sant'Elena racconta la Grande Guerra Daniele Girardini

  • Fonti Storiche e Autobiografie
  • Data pubblicazione: 2015
  • Pagine: 56
Dettagli

In bici al Lido sulle tracce della 1a Guerra mondiale Luca Perale

  • Fonti Storiche e Autobiografie
  • Data pubblicazione: 2016
  • Pagine: 96
Dettagli

Una vita di lavoro per Venezia Andrea Comoretto

  • Fonti Storiche e Autobiografie
  • Data pubblicazione: 2017
  • Pagine: 144
Dettagli
Scopri gli altri volumi di questo genere
Pubblica con noi
Riusciamo a pubblicare mediamente una dozzina di nuovi libri all’anno, insieme ad autori con cui abbiamo un rapporto consolidato ed altri che conosciamo grazie al passaparola. Il numero di pubblicazioni annuali raggiunto è adeguato per poter aver cura dei libri. Il nostro obiettivo non è stamparli, ma, insieme all’autore, valorizzarli.
scopri di più